Navigatore: Men testata | Area men | Contenuto

Studio Legale Associato Calleri Noviello & Morazzoni Sangalli
Italiano Englishfrançais German

News

Filiera del trasporto: la responsabilità solidale nell’utilizzo di autisti distaccati

Così come in Germania, anche in Italia può capitare che si presenti al carico un automezzo guidato da un autista straniero, “distaccato” dal suo datore di lavoro.

In questi casi, è bene che il committente sappia che è responsabile delle eventuali irregolarità di tale distacco. Infatti, sia che il distacco in Italia sia stato disposto da un’impresa di trasporto estera sia che si tratti di un’agenzia interinale estera, che ha distaccato un dipendente presso una ditta italiana, il D.Lgs. 136/16, in attuazione della Direttiva 14/67/UE, ha esteso la disciplina del distacco transfrontaliero anche al cabotaggio stradale.
Sarà pertanto opportuno che l’impresa committente/caricatrice delle merci da trasportare, in caso di difformità tra la titolarità dell’automezzo e quella del contratto di lavoro - che deve essere sempre custodito sul camion - dell’autista che lo conduce, chieda al vettore - ora obbligato ad avere un referente in Italia -, copia della comunicazione preventiva alle Autorità italiane dell’avvenuto distacco, nonché della relativa documentazione, parimenti redatta in lingua italiana.

Altrimenti, oltre al fermo del mezzo durante il trasporto, la committente rischia di dover pagare gli oneri retributivi e contributivi minimi dell’autista, secondo i contratti di lavoro nazionali.

30/04/2017
Diritto Trasporti e del Lavoro

 

Camera di Commercio Italo-Germanica

Studio Legale Associato Calleri Noviello & Morazzoni Sangalli
via Leopardi, 14 - 20123 Milano
P. IVA: 05540340964 C.F.: 05540340964
Tel. 02.48195488 Fax 02.48008011

segreteria@avvocati-sl.it

© 2017 Studio Legale Associato Calleri Noviello & Morazzoni Sangalli -  Credits